Main Page Sitemap

Giochi prestigio con le carte da briscola




giochi prestigio con le carte da briscola

Es.: «Ma che c'entrava esser poveri?
Movimentare oggetti utilizzando un badile Modo improprio di effettuare una operazione che potrebbe generare danni e alterazioni ai componenti.
Cercare un ago nel pagliaio Cercare qualcosa quasi impossibile da trovare.Si riferisce al fatto di doversi accontentare del cibo frugale offerto dai frati 246.Deriva dalla storia (ovviamente leggendaria) di un commerciante che, arricchitosi dopo una vita di stenti, realizzò il sogno di poter comprare un cavallo ma che, quando si trattò di montare in groppa, non riuscì a prendere lo slancio necessario a causa delle sue gambe troppo.Possibilità di ottenere con uno sforzo minimo se non nullo una certa cosa.Navigare in cattive acque Essere in gravi difficoltà lotto lotterien come una barca nella tempesta 200.Equivalente a Occhio da pesce morto 210 O così o Pomì Riferimento a un popolare spot pubblicitario degli anni ottanta.Pare che il detto tragga origine dal fatto che a Bisanzio fosse in atto una discussione sul sesso degli angeli mentre le truppe ottomane stavano per conquistare la città.Qui "fiore" - forse per traslato dal fiore come parte più alta della pianta - indica la superficie di un oggetto (anche liquido) o comunque la sua porzione vicina alla superficie stessa.Scilla e Cariddi erano i mostri leggendari che si diceva vivessero sulle due rive opposte dello stretto di Sicilia.




Essere sopra le parti (o super partes ) Essere più obiettivo dei contendenti, poiché non coinvolto nella contesa, e privo di legami con i contendenti.Due piedi in una scarpa / Due piedi in una staffa Non decidersi tra due possibilità (ma è più corretta la frase "un piede in due scarpe.Presuppone il fatto che qualcun altro si aspetti che si svolgano troppi compiti.Maggioranza bulgara Si riferisce al risultato di una consultazione con esito spropositato a favore di una maggioranza.Soprattutto un tempo, per far scappare i lupi o i cani randagi, si sparava con un fucile caricato con sale sul posteriore dell'animale, in modo da non ucciderlo.Oggi la locuzione viene adoperata in senso spregiativo per indicare qualcosa che è stato alterato al fine di soddisfare interessi di parte.La differenza tra proverbi e frasi fatte può essere sottile.talmente bella (o brutta) da meritare una categoria a sé, fuori dai canoni artistici codificati; oppure un personaggio pubblico talmente celebre da far "saltare" le abituali convenzioni morali Xxx è ormai al di là del bene e del male ecc).Citazione di uno spot pubblicitario italiano dei televisori Telefunken ( 1981 penetrato in modo impressionante nella memoria collettiva.220 Parla come mangi Parla con parole semplici, senza ricercatezze, come quando mangi 221.L'asso, infatti, in parecchi giochi di carte è la carta con il maggior valore.Mangiarsi/mordersi le mani Pentirsi, rammaricarsi per le scelte fatte.
Naturalmente, nei primi tempi l'innovazione fu rifiutata da molti professionisti della scrittura, che la ritenevano un'inutile pignoleria: a tutt'oggi l'espressione mettere i puntini sulle i stigmatizza l'atteggiamento eccessivamente scrupoloso del pignolo.
L'espressione è più probabilmente derivata dal modo di dire, molto popolare nell' Ottocento, "avere il pelo sul cuore" (essere insensibile e si ritrova ne I Malavoglia di Giovanni Verga.




Sitemap